2010: ELIMINAZIONE POVERTA'- LIBERA ASSOCIAZIONE IL POPOLO



PAGINA 2-9: IL PUNTO DI VISTA GLOBALE


Home - Mappa del Sito


INDICE PAGINA 2-9

1. IL PUNTO DI VISTA GLOBALE
2. LA RIVOLUZIONE MENTALE
3. QUI PIANETA TERRA
4. DOMANDE - RISPOSTE



1. IL PUNTO DI VISTA GLOBALE

In questa premessa vogliamo aiutare chiunque voglia capire il punto di vista globale offrendo nuovamente a tutti questo grande messaggio di speranza. Fra il 1988 e il 1999 abbiamo già avuto modo di spiegarlo ad una ad una a circa 700.000 persone di oltre 40 culture differenti nelle strade di almeno 200 città di ogni parte del mondo. (Manaus, Bombay, Francoforte, Mosca, Tokio, New York...). Abbiamo avuto modo di esporlo in migliaia di orazioni pubbliche, bussando alla porta di oltre 300.000 case, distribuendo milioni di volantini e raggiungendo perfino i più sperduti villaggi di antichi popoli tribali. Dal Luglio 1999 siamo impegnati nella Campagna 2010: Eliminazione Povertà e dal 14/01/2003 abbiamo inaugurato questo sito. Dal giorno in cui l'uomo mise piede sulla Luna qualcosa è cambiato. La visione di mistici, artisti e scienziati oggi può apparire a chiunque nella sua confortante verità. Quell'abisso che separava i popoli e i singoli individui, è stato finalmente colmato. Ci saranno per tutti amore, soddisfazione, diritti e libertà. Vivere diventerà un diritto. La superstizione, la violenza, e la sofferenza saranno uno sbiadito ricordo dei tempi che furono. Nella prima vera diretta televisiva planetaria la coscienza umana si aprì ad un nuovo punto di vista . Quando Armstrong si voltò verso la Terra, mentalmente accaddero 7 cose che sono la più grande rivoluzione di tutti i tempi. Vediamole:


2. LA RIVOLUZIONE MENTALE

1. Tutte le esperienze umane, gli individui, i popoli, il passato, il presente ed il futuro, si associarono nell'unica visione del pianeta Terra collocato nel cielo. Tutto ciò che era diviso apparì legato indissolubilmente al medesimo destino. Tutto stava avvenendo contemporaneamente nello stesso posto e con grande meraviglia appariva bello e suscitava grazia e amore.
2. I sensi purtroppo si sa che ingannano e di conseguenza si viveva ancora come se la Terra fosse ferma e il sole gli girasse attorno. Invece si vide chiaramente che ci stiamo muovendo su di una sfera che ruota attorno a se stessa e attorno al sole, il quale ruota attorno al centro di una Galassia che chiamiamo Via Lattea, che si presuppone ruoti a propria volta attorno al centro di un qualcosa che chiamiamo universo. La scienza e il progresso trionfavano sulla superstizione e l'oscurantismo. La vita eterna smise di essere un dogma religioso e cominciò ad essere un obiettivo alla portata del progresso scientifico.
3. Avendo la nitida percezione che tutti gli esseri umani fossero sulla "stessa barca", nacque la necessità di aiutarsi reciprocamente. Non era più solo Dio ad essere collocato nei cieli, ma ciascun essere umano e il suo destino. Ogni individuo, le sue opinioni e le sue aspirazioni cominciarono ad essere parte fondamentale ed insostituibile dell'insieme. La grande ricchezza del genere umano.
4. Cambiò il registro di identificazione collettivo. Venne naturale identificarsi nell'umanità. Ogni sofferenza e ogni gioia di un qualsiasi essere umano cominciarono ad essere le proprie gioie e le proprie sofferenze. Le moltitudini cominciarono ad animarsi per risolvere i problemi generali ed elevare la propria vita e quella di ogni essere umano a livelli accettabili dalla coscienza di ognuno e perciò di tutti.
5 Quella visione globale di se stessi e degli altri, dell'universo, della storia e del destino, propria di mistici, artisti e scienziati, quella visione confortante, infinita ed ispiratrice che una volta in una parola sola veniva definita Dio, divenne finalmente alla portata di tutti.
6. Essendo l'inconcepibile diventato concepibile, cambiò la concezione dell'inconcepibile, cioè di Dio. Dio era sempre il tutto, ma questo tutto era cambiato.
7. I popoli cominciarono a sentire la necessità di adeguarsi a questo cambiamento per liberarsi del passato, dei pregiudizi e degli odi reciproci per unirsi liberamente in un'unica grande nazione globale, il regno dell'amore, della soddisfazione, dei diritti e della libertà. Il trionfo della non violenza, della scientificità e della prosperità: alla ricerca dell'amore e dell'eternità, alla conquista dello spazio infinito.


3. QUI PIANETA TERRA

Nello specifico della situazione che stiamo vivendo, se provassimo ad identificarci con un astronauta che guarda verso il suo pianeta di origine collocato in alto nel cielo vicino alle stelle, che idea ci faremmo? A noi sembra che si stia vivendo un cambio epocale. La tecnologia ed il progresso hanno aumentato le velocità e ridotto i tempi. E' tutto in connessione rapida e i cambiamenti possono avvenire all'istante. Ma questo genera tensione. Molti sistemi mentali non sono pronti e oppongono resistenza cercando di fermare la storia sul proprio trionfo in condizioni storiche differenti. In ogni angolo del pianeta c'è conflitto non solo tra eserciti di differenti nazioni, ma anche tra partiti delle stesse nazioni, tra fazioni degli stessi partiti, all'interno delle fazioni, delle famiglie, delle lobbies, delle aziende, dei clan, delle religioni, ovunque. E' evidente che sta per accadere qualcosa di grosso. Se passasse la linea dello scontro chiunque si sentisse nel giusto si arrogherebbe il diritto di usare la violenza. Sarebbe un'esplosione di tipo mentale ancor prima che di tipo fisico . Le coscienze di miliardi di individui non reggerebbero lo scontro delle proprie contraddizioni interne e ne deriverebbe schizofrenia collettiva. Ma tutto questo non è male, è solo segno della necessità di prendere coscienza del cambiamento in atto e fare un piccolo sforzo per andare incontro al proprio simile presupposto nemico per abbracciarlo, accarezzarlo, volergli bene ed aiutarlo, fargli domande ed ascoltarlo, accettare i suoi pregi e i suoi difetti ed invitarlo ad essere reciproco nei nostri confronti. Il funzionamento della mente umana si sa da millenni essere di tipo dualistico. Il bene e il male, Dio e Satana, il maschio e la femmina. Ma per questo stesso principio può intraprendere un nuovo percorso dualisticamente opposto, in cui i termini non vengano posti in contraddizione tra loro ma in complementazione, non in competizione, ma in aiuto, non in dialettica, ma in comunicazione. Più che in altre epoche bisogna usare il proprio cervello e stimolare così lo sviluppo di nuovi collegamenti neuronali che permettano di andare oltre quello che si è sempre creduto per aprirsi al nuovo dei 7 punti precedentementi elencati. Nello specifico dell'azione concreta, solo nell'attuazione del punto 4 la mente riesce a schiarirsi, comprendere questa rivoluzione di cui abbiamo parlato e vivere da subito quel meraviglioso destino che presto sarà di tutto il genere umano.


4. DOMANDE - RISPOSTE

1. Scusatemi, in sintesi?
Non-violenza, scientificità, eliminazione della povertà.

2. Effettivamente nel 1988 non si parlava di punto di vista globale e perciò avete avuto un gran successo. Ma per 10 anni avete sempre ripetuto questo stesso discorso a tutti?
Sì, anche se in realtà per rendere più chiara la cosa in certi periodi lavoravamo su punti specifici del punto di vista globale. Abbiamo organizzato forum aperti a tutti, pubblicazioni aperte a tutti, campagne su temi di interesse comune e collaborato a tante attività di altre organizzazioni. Abbiamo collezionato tanti importanti successi, come alcuni semafori messi in incroci pericolosi, piuttosto che aiutato a salvare intere popolazioni dallo sterminio e dal genocidio.

3. Il vostro punto di vista sul passato?
Ciò che è stato non pregiudica ciò che sarà. La prosperità e la felicità di tutti glorifica il passato di ognuno, parliamo di futuro, parliamo di non violenza, scientificità ed eliminazione della povertà. Eliminiamo la povertà per favore.

4. Come bisogna comportarsi con le persone cattive, quelle sempre in malafede, prevenute, quelle che desiderano la morte, la vendetta, la distruzione?
Anche se ricoprissero cariche, nella maggior parte dei casi si tratta di persone deboli, impaurite e sole, con tensioni e malattie gravi, che spesso fanno uso smodato di medicine(alcool, droghe, tabacco, cioccolato, psicofarmaci, analgesici). Gli va suggerito di aver cura di se stessi e di farsi visitare da un medico di loro fiducia. Nei casi rimanenti sono già persone in cura e vanno trattate come un qualsiasi malato, magari ogni tanto regalargli dei fiori o un biglietto per il circo.

5. Ma la lotta per il potere ed il possesso?
Giulio Cesare scambierebbe il suo impero per uno dei nostri pc portatili. Il mondo è cambiato. Il desiderio non è più quello di stabilirsi, ma di viaggiare, di avere pochi oggetti da trasportare facilmente. La logica del potere e del possesso è come l'arte di andare a cavallo. Un qualcosa che fino a prima dell'invenzione dei motori era una necessità esistenziale ed ora invece un passatempo per appassionati. Per vedere un quadro o una bella immagine, si facevano pellegrinaggi anche di mille chilometri, ora basta accendere la TV o collegarsi ad internet. I rubinetti d'oro e la servitù non li vuole più nessuno. Si vuole la libertà: il mondo è cambiato. Il potere ed il successo sono anacronismi. Il futuro non è blade runner o matrix, ma la dolcezza, l'amore, il wellness, le poesie ed il diritto di vivere. Un imprenditore agricolo col suo trattore fa il lavoro di un milione di contadini di una volta. Lo stesso vale per impiegati e operai con i computer e la tecnologia. L'eliminazione della povertà non è più un'utopia, ma un obiettivo alla portata del genere umano: Eliminiamo la povertà per favore

6. Come mai non se ne era accorto quasi nessuno?
Dentro di essa non la vedi (la foresta, l'immensità, la gioventù, la felicità, la Terra, l'umanità...)

7. Parlate di Via Lattea che ruota attorno al centro dell'universo, e il Big Bang?
In realtà si hanno troppi pochi dati. Per esempio non si è ancora stabilito se lo spazio esiste al di fuori della coscienza umana o è un fenomeno della coscienza. Lo stesso vale per il tempo. Si hanno troppi pochi dati e sono tutte teorie spesso piuttosto fantasiose e ingiustificate proiezioni del sistema mentale dominante.

8. Mi spiegate meglio quello che avete espresso nei punti 5 e 6 a proposito di Dio?
Va ridefinito il concetto di Dio su scala globale perchè si è mescolato tutto. Quando si parla di Dio nessuno sa più di che cosa si stia parlando e chi sia o cosa sia questo Dio, quale sia il proprio , quello degli altri, se sia uno o siano tanti. Una gran confusione rispetto alla quale bisogna sforzarsi di cercare una soluzione migliorabile col tempo che momentaneamente possa accontentare tutti. Siccome a noi risulta che nessun Dio sia a favore della povertà, mentre si vanno sistemando le questioni teologiche, la nostra proposta è quella di unirsi in un impegno concreto in aiuto dei deboli, dei bisognosi, dei malati, degli indifesi e di tutti coloro che soffrono: 2010: Eliminazione Povertà .

9. Come si fa a spiegare ad un bambino il punto di vista globale?
E' sufficiente regalargli un mappamondo, poi da cosa nasce cosa.

10. Scusatemi, ma non ho capito niente...
Le missioni spaziali aprirono la mente umana ad un nuovo punto di vista. Milioni di persone cominciarono ad animarsi spontaneamente in nome dell'amore, della nonviolenza, dei diritti, dell'umanità, della prosperità, della libertà e della scienza. Ma dopo la caduta del muro di Berlino la storia ricadde su se stessa e tutto questo finì. Solo alcuni continuarono a crederci. Tennero acceso il fuoco della speranza ed ora tutto il mondo è pronto a lanciarsi in una nuova grande avventura: l'eliminazione della povertà.

11. Mi raccontereste un aneddoto divertente?
Siccome la Luna di solito si vede guardando in alto nel cielo e noi dal punto che guardiamo abbiamo l'effetto ottico che ci fa sembrare di essere in basso rispetto alla Luna, la maggior parte delle persone quando si immagina di essere sulla Luna e di voler guardare la Terra crede che la Terra sia in basso, che la si debba guardare come sporgendosi da un balcone e guardare giù. Non riesce a capire che sulla Luna guardando in basso vedi la Luna, come sulla Terra guardando in basso vedi la Terra . Sulla Terra il cielo si vede guardando in alto e la Luna, il Sole e le Stelle sono nel cielo. Così sulla Luna il cielo si vede guardando in alto e la Terra , il Sole e le Stelle sono nel cielo e si vedono guardando in alto nel cielo. E' questo il cambio di punto di vista. La Terra collocata in cielo. L'essere umano collocato in cielo. Il nostro destino collocato nel cielo. Tutto qua. Sembra una stupidata, ma è la più grande rivoluzione mentale di tutti i tempi.

foto Punto vista globale Globalizzazione Rivoluzione terra


POSTA




Libera Associazione il Popolo

Home - Mappa del Sito









Libera Associazione il Popolo

2010: ELIMINAZIONE POVERTA' 2/9 3/9 4/9 6/9
2010: POVERTY ELIMINATION 2/9 3/9 4/9 6/9
2010: ELIMINAÇÃO POBREZA 2/9 3/9 4/9 6/9
2010: ELIMINATION PAUVRETE 2/9 3/9 4/9 6/9
2010: ELIMINACIÓN POBREZA 2/9 3/9 4/9 6/9
2010: УНИЧТОЖЕНИЕ БЕДНОСТИ 2/9 3/9 4/9 6/9
2/9 3/9 6/9 2010 : القضاء على الفقر