Mondo Misura Bambino Povertà Nonviolenza Globalizzazione Pace sovrappopolazione felicità discorsi discorso futuro opinioni parole pensieri frasi
Libera Associazione il Popolo-Free People Association-Association Libre Le Peuple-Libre Asociación el Pueblo-Свободной Ассоциации Народ-الجمعية الحرة للشعوب


Libera Associazione il Popolo > Domenico Schietti > Un Mondo a Misura di Bambino

Un Mondo a Misura di Bambino

La semplificazione della società come unica via possibile alla libertà. Per eventuali suggerimenti: [email protected]

INTRODUZIONE


Questo breve lavoro consiste in una serie di opinioni sulle possibili vie d'uscita alla situazione di disastro globale. Fra il Gennaio 2003 ed il Novembre 2005 io ed alcuni membri del Centro Ricerche della Libera Associazione il Popolo abbiamo partecipato in internet a migliaia di forum, chat e blog, abbiamo ricevuto migliaia di mail con ulteriori suggerimenti a 2010: Eliminazione Povertà, il precedente lavoro pubblicato gratis in internet in 6 lingue e che complessivamente ha avuto 25 milioni di visitatori. Abbiamo spedito centinaia di lettere ai direttori dei principali media, molte delle quali pubblicate, abbiamo chiesto il parere di migliaia di esperti ed infine abbiamo raccolto personalmente da tutto il mondo le opinioni di nostri amici, conoscenti, colleghi, concittadini e familiari. Se negli ultimi 40 anni quasi metà delle specie viventi si sono estinte e 6 miliardi di persone vivono con sempre maggiore fatica, forse la vita è diventata una faccenda troppo complicata al di là delle capacità medie dell'essere umano e di tutte le forme viventi e quindi cercheremo di spiegare nel modo migliore che ci risulterà possibile come e perchè sia necessario renderla più semplice ed accessibile per tutti.

IL MONDO PER MOLTI DI NOI E' GIA' FINITO


Stiamo vivendo la più grande estinzione di massa della storia del pianeta terra dopo quella che segnò la fine dei dinosauri, ma non vogliamo parlare della tragedia in nessuno dei suoi aspetti. Abbiamo già trattato in altre pagine del nostro sito di temi come la povertà, il cambiamento climatico, la lotta per la sopravvivenza, la distruzione dell'ambiente e la sovrappopolazione.

Non abbiamo bisogno di dimostrare che si sia rotto un equilibrio e che se ne debba costruire uno nuovo. Non si parla d'altro nel mondo.

Questa frase: "Il progresso sta portando tante bellissime innovazioni ma sono sorte problematiche a cui non siamo preparati e perciò non sappiamo dare risposte adeguate", potrebbe essere riportata integralmente su qualsiasi media del mondo e chiunque ne potrebbe rivendicare la paternità. L'abbiamo pensata, detta e creduta praticamente tutti.


Un tirannosauro in dimensioni naturali. (Charles Platiau/Reuters)

IL FUTURO DAL PUNTO DI VISTA IDEOLOGICO


Parleremo di due immagini di futuro molto complesse attorno alle quali si sta purtroppo strutturando la vita di ogni singolo individuo ed essere vivente e ne offriremo una terza che invece a noi appare molto più semplice e percorribile.

Le due immagini di futuro molto complesse che qui abbiamo cercato di sintetizzare sono:

1) la società deve essere affidata a dei robot che senza errori di natura umana devono organizzare la vita in base a criteri che a noi potrebbero sembrare strani e non accettabili, ma che in realtà permetteranno all'essere umano ed alle altre specie di sopravvivere in armonia sotto la protezione di un giudice imparziale computerizzato che amministrerà in maniera perfetta la vita su questa pianeta.


2) bisogna lasciare che l'evoluzione naturalmente selezioni i più adatti alla sopravvivenza innescando un conflitto su scala globale che definisca quali siano gli individui, le culture, le razze e le specie più adatte alla sopravvivenza. Dio premierà il migliore.

GLI IDEOLOGI DEL NUOVO ORDINE MONDIALE


Queste teorie sono evidentemente bislacche, autodistruttive ed inaccettabili, ed i loro fautori sono spesso intellettuali che vivono molto distanti dalla realtà, ma purtroppo ben radicati nelle università in cui si formano i politici e le classi dirìgenti.

In altri tempi si sarebbe detto che sono frutto del "diavolo" per il semplice motivo che operano al contrario. E' un po' come se si fissasse a tavolino in base alle suggestioni personali di qualche teologo il valore della forza di gravità, della velocità della luce o il semplice risultato di 2+2 e da questo valore errato si volesse costruire attorno il mondo. I calcoli non torneranno mai e le azioni dovranno essere imposte con la violenza.

Una medicina prima di essere immessa sul mercato viene testata. Un prodotto viene provato e riprovato in laboratorio: perchè le ideologie politiche, economiche e religiose invece si cerca di applicarle senza averle prima testate? Non abbiamo due pianeti. Finchè si cercava di applicare le ideologie in aree limitate il danno era limitato, ora il danno sta diventando irreversibile.

IL PUNTO DI VISTA ESISTENZIALE


La nostra proposta invece vuole essere più semplice.

Vogliamo trovare soluzioni esistenziali adatte a tutti e non teorie ideologiche inapplicabili.

Vogliamo partire dall'esperienza e non dalle idee, vogliamo risolvere problemi e non avere ragione, vogliamo aiutare gli altri e non affermarci personalmente e conquistare il potere.

Nessuno in genere rifiuta un bicchiere d'acqua fresco e potabile in una calda giornata di sole, mentre un'accanita discussione sulla presenza di acqua su Marte sicuramente interesserebbe solo una piccola parte dell'audience, probabilmente quelli che hanno già bevuto.


La superficie di Marte (NASA)

LE TASTIERE DEI COMPUTER


Vi immaginate i telefonini con i tasti delle lettere disposti a caso quale confusione generebbero? Come si farebbe a spedire rapidamente un sms se si dovesse ogni volta andare alla ricerca della lettere? E perchè le tastiere dei computer hanno i tasti a caso ed i primi due anni che si prende un pc bisogna passarli a cercare le lettere sulla tastiera?

LO SPACCIO DI DROGA ED IL SISTEMA PUNITIVO


Per esempio arrestando uno spacciatore di droga subito un altro ne prenderà il suo posto perchè sul mercato continuerà ad esserci domanda di droga. Perciò avremo due spacciatori: uno in galera mantenuto a spese della società ed uno in circolazione che ne avrà preso il posto. Arrestando anche il secondo ne avremo tre, due in galera ed uno in giro in attesa di essere arrestato. Arrestando il terzo ne avremo 4. E la polizia che li deve arrestare, ed i muratori che devono costruire galere, e i secondini che devono custodire i detenuti, e gli assistenti sociali che li devono rieducare. E il prezzo della droga che aumenta per la difficoltà di spacciarla. E i furti per procurarsi il denaro. I sistemi di sicurezza ovunque. Le armi da fuoco. Un circolo vizioso senza fine. Meglio educare che punire. Meglio legalizzare la droga e venderla in farmacia. D'altronde è un medicinale di cui alcuni fanno abuso, come molti altri fanno abuso di altri medicinali.

LE TASSE


Un'altra complicazione imbarazzante sono le tasse. Ricevute, scontrini, bollette, compilazioni di moduli, uffici di consulenza fiscale, guardia di finanzia, evasione fiscali, fuga di capitali, banche, cassaforti, processi, avvocati, libri su libri. Possibile che esista ancora il denaro contante e le transazioni non debbano avvenire tutte via telefono, carta di credito o computer e non possano essere tassate direttamente senza ulteriori complicazioni per nessuno?

DOCUMENTO UNICO


Chiavi, documenti, patente, passaporto, passwords, carte di credito, cartelle mediche, diplomi di studio, impronte digitali, tessera del tram.... perchè non c'è un solo documento?

UFFICIO DI RICOLLOCAMENTO


E non avete mai fatto caso che nelle grandi metropoli spesso le infermiere che lavorano negli ospedali a nord della città abitano a sud e quelle che lavorano negli ospedali a sud abitano a nord? E che gli impiegati che lavorano nella parte est delle metropoli spesso abitano nella parte ovest e quelli che lavorano a ovest abitano ad est? Non si potrebbe istituire un ufficio di ricollocamento? Non potrebbero fare scambio di lavoro o di casa? Non risparmierebbero almeno due ore di spostamenti al giorno? Non farebbero una vita migliore? Non sarebbe tutto più bello e più semplice se per andare al lavoro bastasse uscire di casa e fare una passeggiata di un centinaio di metri? Una pedalatina di un chilometro? Va bene, ma non di più. Ok? Perfetto, allora, salvo rarissimi casi eccezionali, divieto assoluto di lavorare a più di un chilometro da casa. Siamo d'accordo?

AMORE E SESSO


Amore... amicizia... va semplificato ancora di più... no? Tutti i giorni attraverso internet vanno fissati automaticamente incontri di qualunque tipo per chiunque li volesse... come in una specie di tombola in cui basti inserire il proprio nome ed i propri gusti per avere un appuntamento in un luogo preciso ad un ora precisa con una precisa persona. E' una cazzata? Perchè?

E il sesso? Come ci sono le infermiere che assistono i malati ci vogliono anche le prostitute che svuotino le palle a chi non trova moglie... Una scuola per prostitute. No? Meglio tagliarsi le palle? Meglio la tratta delle donne? Sapete che nel mondo ci sono circa 10 milioni di donne che sono state rapite e schiavizzate e sono costrette a prostituirsi e che ogni anno il numero sta aumentando? Perchè il sesso è un tabù? Che colpa hanno i maschi se soffrono come pazzi perchè le palle gli si gonfiano di sperma facendo rizzare il cazzo ed hanno perciò bisogno di aiuto per svuotarle? Per ogni donna che sente la necessità di fare sesso ci sono oltre 500 uomini disponibili.

Lo donne ed i preti secondo voi capiranno prima o poi che i maschi non sono tutti porci maniaci sessuali con la mente bacata, ma che semplicemente soffrono ed hanno bisogno di aiuto e di amore per svuotare le palle perchè da soli non ce la fanno? Perchè vogliamo continuare a tenere nascosta la verità? Il sesso per una donna non sempre è piacevole. Per un uomo è una necessità.

I maschi devono avere ben chiaro dove poter recarsi a svuotare le palle. Per comprare il pane si va in un panificio, per bere un caffè al bar, per una visita medica da un dottore e per svuotare le palle? La prostituzione secondo noi va legalizzata, valorizzata, tutelata e considerata a tutti gli effetti una professione specialistica di tipo medico-infermieristico. Chiunque ne avesse bisogno deve poter svuotare le palle gratuitamente presso un ospedale pubblico nella stessa maniera in cui può richiedere un prelievo del sangue, una visita dermatologica, ginecologica o cardiologica. No? Perchè?

EMARGINAZIONE GIOVANILE E CULTURALE


Se il modello di sviluppo dominante è quello di grandi megalopoli con branchi di almeno 10 milioni di persone, si vanno inevitabilmente a creare lotte per la leadership nel branco che alla fine lasciano escluse milioni di persone. Così nel mondo. Se si fa un solo centro di potere, alla fine rimarrà incluso un solo individuo e tutti gli altri saranno esclusi. Cosa fare? Vanno rimpiccioliti i branchi. La lotta dei giovani per emergere ed accoppiarsi va ristretta a nuclei abitativi più piccoli ed il modello sociale va semplificato per dare a tutti un ruolo, un esistenza, una possibilità di emergere e vivere. A tutti, a cominciare dai bambini. Non è solo una questione di strutture, scuole, chiese, palestre e cazzate simili: è una questione sessuale, di competizione per la riproduzione, è una questione di sopravvivenza e registro di esistenza. L'emarginazione e la ghettizzazione riguardano la possibilità di essere dei vincenti che vivono, si accoppiano, si riproducono, si relazionano... acquisendo ruoli riconosciuti di utilità e successo all'interno del branco. E così nel mondo per le diverse etnie e culture. No? Cosa allora?


Madre e figlia camminano sulla spiaggia del Palm Beach Club di Algeri. (Zohra Bensemra/Reuters)

CACCIA AL LADRO


Esiste un solo essere umano che in vita sua non abbia rubato almeno una volta? Qualche antropologo nei paraggi potrebbe spiegare che la principale caratteristica delle scimmie è il comportamento furtivo?

Le scimmie hanno insito nel loro DNA il furto. I primati vivono soprattutto di rapina sia verso i loro simili che l'ambiente. Non lo sapevate? Insegnare ad una scimmia, e quindi anche ad un essere umano, a non rubare equivale a insegnare a non volare ad un uccello o a non mangiare carne ad un leone. Impresa molto ardua. Polizia, prigioni, processi, giudici, avvocati, caccia al ladro, indagini, sistemi d'antifurto, opere d'arte, musei, vigilantes, impronte digitali, rapine del secolo, banditi, spie, diamanti, sirene, cani da guardia e soprattutto eserciti e guerre.

Ma conviene possedere oggetti che possano fare gola agli altri? Non è meglio avere solo cose che si possano facilmente ricomprare o ricostruire? No? Volete la mia opinione? Oggetti lussuosi? No grazie, meglio farsi una vita semplice! Yes!

FONTI RINNOVABILI


Per due anni abbiamo messo sotto sopra il web alla ricerca di motivazioni che spingessero a non utilizzare le fonti rinnovabili di energia e non ne abbiamo trovate. E non siamo neanche riusciti a trovare altri modi per produrne in grosse quantità a basso costo, senza inquinare, in maniera semplice, duratura e accessibile a tutti.

Perchè il costo sociale del cambiamento climatico non influisce sul prezzo del petrolio? Perchè si continuano a combattere guerre e distruggere l'ambiente pur di usare il petrolio che tanto fra meno di vent'anni sarà esaurito? E' davvero solo una questione di raffinazione di carburanti per jet militari e missili spaziali con i quali avere la supremazia dei cieli e dello spazio? Tutti gli altri derivati sono avanzi che non si sa dove sbolognare? E' questo il vero motivo?

Ma la questione del petrolio è ancora niente rispetto a quella del nucleare. L'uranio ed il torio sono due fra le materie prime più rare ed inquinanti sul nostro pianeta e non si sa quali insostituibili possibili utilizzi potrebbero avere in futuro.

Ma che necessità c'è di usare l'uranio ed il torio per fare calore quando in migliaia di punti del pianeta la crosta terrestre è sottilissima e le sacche magmifere sono quasi a livello del suolo e basta fare un buco di poche centinaia di metri per avere tutto il calore del mondo? E' quindi vero che il motivo per cui vengono costruite le centrali nucleari è la produzione di bombe atomiche ed il monopolio dell'energia?

LA STUPIDITA' UMANA


Einstein giunse alla conclusione che sull'infinità dell'universo nutriva dei seri dubbi, mentre su quella della stupidità umana non ne aveva alcuno. Non solo mi sento di confermare il pensiero di Einstein, ma aggiungerei: quanto di più l'essere umano ama al mondo è complicarsi la vita.


Albert Einstein

INFORMAZIONE, PROPAGANDA E VERITA'


A proposito di giornali, mass media e informazione, non sarebbe interessante fare uno studio scientifico che provi che la menzogna e la propaganda non pagano, ma purtroppo neanche la verità?

Qualcuno si è accorto che anche pubblicizzando sistematicamente la verità, come sui pacchetti di sigarette su cui viene scritto che il fumo uccide, la gente va avanti a fumare lo stesso? O che anche facendo manifestazioni tutti i giorni contro la guerrra, i popoli vanno avanti a farle? Qualcuno si è accorto che anche impossessandosi del potere e di tutti i mezzi di informazione come Bush, Bin Laden, Berlusconi e Blair, alla gente non gliene frega niente e continua a fare quello che personalmente gli fa più comodo?

Certo non tutti. Però si potrebbe spiegare che l'informazione colpisce solo un certo numero di persone, in genere mai più del 50%?

E qual'è il risultato logico? Che chi dice la verità per amore del vero o del genere umano o del nostro pianeta, va avanti a dirla e procede storicamente indipendentemente dai risultati. Chi invece mente spudoratamente per propri interessi personali dilapidando i propri capitali e quelli dei propri popoli per sostenere la propaganda, la repressione ed il controllo, ad un certo punto si blocca e non procede perchè esaurisce le risorse. E gli altri gli girano le spalle e si ribellano.

Si riesce a capire che storicamente procede solo ciò che è utile e positivo?

Lo sapete tutti che in ogni parte del mondo ora vogliono la penicillina ed invece nessuno vuole più le sanguisughe per i salassi? Che il fuoco, la ruota, i computer, le grandi invenzioni, la lotta sociale per un una vita migliore e le opere d'arte più belle vengono tramandate ed il resto invece no?

RIBELLIONE, VIOLENZA E TERRORISMO


Allora sembra che in Svizzera il fenomeno dei writers abbia assunto dimensioni gigantesche. Nel paese più pulito del mondo dove era impossibile gettare anche una cartaccia, arrivano squadroni di writers da tutto il mondo stile Beslan e terroristi ceceni che passano il confine senza essere visti,carichi di bombolette riempendo ogni via, ogni vetrina, ogni muro di ogni città svizzera con milioni e milioni di graffiti. In Francia le periferie bruciano e in tutto il mondo si susseguono attentati terroristici. Come avverrà il terrorismo in futuro? Semplicemente che le decine di migliaia di persone che già normalmente tutti gli anni si suicidano organizzeranno forme di suicidio più complesse modello kamikaze islamici? Speriamo di no! Abbiamo tutti bisogno di vivere!


Novembre 2005 - La rivolta delle Bainlieux parigine

IL CONTROLLO, IL POTERE, IL BENE ED IL MALE


A questo mondo gli opposti si incontrano molto facilmente. Il pulito incontra facilmente lo sporco e il disordine l'ordine. La notte ed il giorno, il bene ed il male. L'alto ed il basso , il ricco ed il povero.

In una casa con bambini se venissero messi decine di vasi cinesi su ogni tavolo, credenza, mobile e comodino, se qualcuno di questi vasi si rompesse, è colpa dei genitori o dei bambini? Il mondo va costruito ad immagine e somiglianza di un museo di vasi cinesi o a misura di bambino? In un mondo in cui con la tecnologia si cercherà di aumentare a dismisura ogni tipo di controllo, con quella stessa tecnologia cosa succederà?

Credo che i tic di ogni presidente, non solo quelli di Bush, aumenteranno ogni giorno di più a dismisura finchè non capiranno questa faccenda degli opposti, che è sempre la stessa da milioni di anni: Dio e il Diavolo, il maschio e femmina, lo ying e lo yang... sono diversi aspetti della stessa realtà, il diritto ed il rovescio, le due facce di una stessa medaglia. Sono aspetti che convivono in equilibrio e non possono essere separati od eliminati.

Più si combatte il male e più il male si rafforza, non il contrario.

Più si pulisce e più in realtà si sporca. Non si può arrivare ad eliminare lo sporco infatti lo stiamo concentrando in discariche sempre più grosse e fra poco il mondo intero diventerà una discarica!!!

Quando si dice eliminazione dell'analfabetismo per esempio va inteso il raggiungimento di certi obiettivi come la scuola dell'obbligo gratuita per tutti. Ma ci sarà sempre qualcuno più ignorante di qualcun altro. Le differenze e gli opposti ci saranno sempre perchè sono fenomeni mentali.

Se per povertà si intende un reddito di meno di 1$ al giorno ed invece per condizioni di vita dignitose si intende scuola dell'obbligo, salute gratuita, 10$ al giorno, accesso ai mezzi di produzione, casa vivibile e cibo sano: quando quell'obiettivo sarà raggiunto, la povertà sarà stata eliminata, avremo vinto, ma come in un incantesimo malefico sorgerà di nuovo, perchè chi vivrà con 10$ si sentirà più povero rispetto a chi vivrà con 20$ . Si capisce?

Va ricercato un equilibrio accettabile esistenzialmente, vanno fissati dei parametri e fare tutto il possibile per rientrare in quei parametri. Il male non può essere sconfitto per sempre ed il bene non trionferà mai definitivamente. Punto.

Ma non per questo allora bisogna fregarsene di tutto, pensare che saremo sempre infelici, deprimersi, relativizzare oltre misura ed abbandonare il controllo, perchè qualche pazzo potrebbe creare grossi problemi a tutti.

Allora telecamere dappertutto,
tutte le telefonate controllate,
tutte le mail archiviate,
individuazione istantanea di chiunque tramite il satellite
abolizione dei soldi in contanti e pagamenti solo per telefonino e carta di credito...

però attenzione: non una sola unica centrale di polizia che controlli tutte le informazioni, le intercettazioni e le transazioni di denaro.

Tutti i dati che vengano messi automaticamente in rete e come con google o yahoo, inserendo una chiave di ricerca, che possano essere verificati da tutti.

Per esempio inserendo "Berlusconi telefonate" tutti devono poter aver accesso a tutte le telefonate eseguite da Berlusconi .

Inserendo "Cheney bonifici" devono poter emergere a disposizione di tutti la lista di tutti bonifici di Cheney.

La strada è questa, il controllo nelle mani di tutti, come in un piccolo paese, tutti che sanno tutto di tutti, non tutti nelle mani di un solo controllore.

No?

Quale altra via se no? La difesa di della privacy di chi?


23° Convegno dei Clown a Città del Messico (Alfredo Estrella/Epa)

LA VIA D'USCITA


Nessuno a questo mondo rifiuta le cose utili. Però se non viene capito succederà lo stesso che i problemi si appianeranno: se tutte le macchine, gli aerei ed i treni del mondo verrano bruciati sarà difficile spostarsi ed usare il petrolio. E comunque tra 20 anni sarà finito tutto l'uranio, tutto il gas e tutto il petrolio. Non è difficile da capire. Si continua voler accelerare gli spostamenti di persone, materie prime e prodotti da un punto all'altro del pianeta presupponendo che le cose così facendo vadano migliorando. Invece si sta esaurendo tutto, avanza la distruzione e bisogna ricorrere sempre più frequentemente agli eserciti.


Provate a vedere invece un mondo ipertecnoligizzato composto da milioni di mondi connessi rapidamente per l'informazione, ma lentamente per spostamenti di merci e persone. Un mondo in cui i mezzi di trasporto siano le barca vela e macchinette ecologiche da 50km/h da usare praticamente solo per andare in vacanza e qualche rimasuglio di treni, navi ed aerei per trasporti eccezionali od emergenze. Un mondo a misura di bambino contro un mondo a misura di macchine, jet, grattacieli, scorie radioattive, tunnel, treni ad altissima velocità ed eserciti.

L'ambiente in cui viviamo, il nostro corpo e la nostra mente hanno dei limiti ed il mondo è ovvio che vada costruito a misura di questi limiti e non di quelli degli strumenti che siamo in grado di realizzare, si capisce? No? Rendendo di volta in volta più complessa la società soltanto computer sempre più potenti potranno gestirla. Gli esseri umani saranno progressivamente governati da robot pensanti con capacità molto maggiori delle nostre che non avranno bisogno di noi e che di conseguenza ci elimineranno. Avverrà la sostituzione dei soldati con robot a cui verrà assegnato il compito di mantenere l'ordine pubblico e combattere contro le province ribelli. Poi questi robot armati pensanti verranno messi dappertutto ed alla fine prenderanno il potere e ci elimineranno.

Ma non va ostacolata la tecnologia, va però fissato un tetto alla potenza dei computer. Per noi vanno fatte delle estensioni per computer grosse più o meno come dei frigoriferi, simili a delle "stampanti", che siano in grado di riprodurre gli oggetti inviando il comando di "stampa" dell'oggetto da produrre. Non bisogna spostare da una parte all'altra del mondo le materie prime o i prodotti. Vanno usati sempre gli stessi materiali riciclati, biomassa oppure fibre vegetali e produrre ciò di cui abbiamo bisogno con una "stampaoggetti". Città di 10-15 mila abitanti a misura di bambino con informazioni che viaggiano e non invece merci e persone che si spostano verso un' unica grande megalopoli il centro del mondo.

Milioni di piccoli centri abitati, ognuno con le proprie serre per la produzione di frutta e verdura tutto l'anno, la propria produzione di energia, i propri oggetti indispensabili autocostruiti, ecc ecc: perchè complicarci la vita? Non conviene proprio che ognuno invii i suoi biscotti in tutto il mondo a tutti gli altri, è meglio scambiarsi le ricette, è più semplice, no?

Credete sarà ancora possibile a lungo che centinaia di milioni di persone per sopravvivere accettino di essere sfruttate, sottomesse e sottopagate per soddisfare i vizi ed i capricci di pochi insoddifatti cronici? E chi comprerà mai tutti i prodotti che vengono spostati inutilmente da un punto all'altro del pianeta se per diminuire i costi si continuano a ridurre gli stipendi e di conseguenza continua a ridursi il numero delle persone che possono fare acquisti? E se certi lavori non li vuole fare più nessuno, non è meglio istituire il servizio civile retribuito obbligatorio di un mesetto all'anno e dividerli fra tutti?

Facciamo le cose semplici e saremo liberi! Organizziamoci in maniera semplice, a misura di bambino. Perfavore rendiamo la vita semplice ed accessibile a tutti!

No? Siccome l'estinzione di massa procede a ritmo inesorabile è forse meglio armarsi e incazzarsi per l'inizio del grande scontro finale "tutti contro tutti" per l'ultimo pezzo di pane, l'ultima goccia di petrolio, l'ultimo stipendio fisso?


Una bambina su una foglia gigante di giglio d'acqua.

GLOBALIZZAZIONE TECNOLOGICA: ALCUNI ESEMPI


Prima di internet un cantante di successo stampava milioni di CD da distribuire capillarmente in decine di migliaia di punti vendita. Ora basta scaricare il suo file MP3 da un sito autorizzato.

Oppure pensate ai giornali. Prima bisognava andare nel bosco, tagliare l'albero, farne carta, poi procurarsi l'inchiostro, poi stamparli, poi distribuirli nelle edicole e andare a comprarli. Ora invece basta entrare in internet nel sito del proprio giornale preferito e leggere direttamente la notizia che ci interessa. Non serve stampare un'intero giornale se al 90% dei lettori interessa una sola notizia. E' sufficiente trovarla in internet e stamparsela da sè con la propria stampante.

Che senso ha produrre un mazzo di fiori in Colombia, portarlo in aereo in Olanda, in camion a Basilea ed in furgoncino fino in un negozio di St. Moritz? Non si farebbe molto prima a costruire una piccola serra vicino a St Moritz scaldata con pompe di calore geotermiche e coltivare direttamente un buon numero di varietà in modo da avere fiori tutto l'anno? Il mazzo di fiori colombiano costa 30 Franchi al compratore, ma al contribuente che finanzia le guerre per l'accaparramento del petrolio a basso prezzo, la polizia per reprimere le proteste dei lavoratori sfruttati e le ricostruzioni dopo i disastri ambientali causati dal cambiamento climatico, costa quasi 5000$. Avete letto bene: 5000$. A St Moritz alcuni miliardari pagano 30 Franchi dei fiori del valore di oltre 5000$. E' uno scandalo inamissibile!

Ognuno nella sua casa deve poter avere un'estensione del proprio computer che inserendo della materia prima facilmente procurabile dal proprio rifornitore di fiducia, ne escano prodotti finiti.

Inserendo della normale biomassa nella propria personale "stampaoggetti" , con un semplice comando di stampa da siti appositi su internet, deve essere possibile "stampare" pezzi di legno rifiniti con le istruzioni per assemblarli facilmente costruendo una sedia, un tavolo oppure un mobile. Inserendo un panetto di metallo si deve poter produrre forchette e cucchiai.

Inserendo della fibra vegetale deve poter uscire una camicia: non serve produrre cotone in Uzbekistan, semilavorarlo in Pakistan, confezionare le camicie in India e distribuirle in tutti i negozi del mondo. L'80% delle merci e delle persone viaggiano inutilmente da una parte all'altra del pianeta. Centinaia di milioni di trasportatori, venditori, distributori e compratori intasano inutilmente con le loro auto le strade di tutto il mondo: non serve, basta, è il momento di reagire e semplificare!

ATTIVISMO, CONQUISTE E LOTTA SOCIALE


La lotta sociale secondo noi va quindi indirizzata nella semplificazione della società. Vanno abbandonate le grandi metropoli. Per risolvere le proprie principali problematiche esistenziali riguardanti l'alienazione mentale, il lavoro, la salute, la coppia e la crescita dei figli, bisogna andare a vivere in piccoli centri abitati in vicinanza del mare, in montagna o in aperta campagna.

Vanno ostacolate le costruzioni di strutture faraoniche inutili e gli spostamenti di merci e manodopera sottocosto. Vanno acquistati solo prodotti che rispettino le norme etiche internazionali sul lavoro, i diritti umani ed il rispetto dell'ambiente. Bisogna lottare perchè i prestiti delle nazioni ricche verso i paesi poveri siano rivolti al microcredito capillare per l'acquisizione diretta personale per chiunque li volesse di propri mezzi di produzione. Va fissato un limite alla potenza dei computer ed ostacolata ogni forma di transumanesimo, modificazione genetica e clonazione.

Vanno assolutamente evitati gli scontri ed ogni forma di possibile utilizzo della violenza, dal piccolo delle proprie relazioni personali fino alle guerre per la supremazia ed il controllo dei popoli e dei mercati.

Bisogna volere 1 anno di servizio civile obbligatorio retribuito per uomini e donne al compimento della maggiore età e poi di un mese all'anno.

Mai nella storia umana il raggiungimento della libertà è stato così vicino e nello stesso tempo mai si è corso un così serio rischio di non poterla mai più raggiungere. Non siamo pronti per il progresso senza limiti: non c'è più solo la minaccia atomica, ma anche quella ambientale, quella biotecnologica, quella terroristica, quella virale e quella esistenziale. Dobbiamo fermarci e riprendere coscienza, stiamo per autodistruggerci!

CONCLUSIONE


Secondo noi, senza fretta e senza violenza, ma con intelligenza e determinazione, bisogna lottare apertamente contro le visioni ideologiche del mondo per la conquista dell'agognata, giusta e meritata libertà. Bisogna spiegarlo e rispiegarlo a tutti, uno ad uno, allegramente e scientificamente! Basta con la propaganda, basta con il progresso senza limiti, basta con la guerra, basta con le ideologie, basta con la distruzione del pianeta, basta con i trasporti inutili, basta con lo sfruttamento, basta con la povertà, basta con la violenza: libertà! Forza è il momento, semplifichiamo il mondo, rendiamolo accessibile a tutti, anche ai nostri nemici! Libertà per tutti!

2005 - Domenico Schietti - LAP